Connect with us

Bellezza viso

Trattamenti viso all’acido mandelico: proprietà e caratteristiche

Oggi esistono moltissimi ingredienti e prodotti che si utilizzano per la bellezza della pelle. Alcuni sono sicuramente molto noti e usati su larga scala mentre altri poco rinomati che vale invece la pena conoscere meglio. È questo il caso dell’acido mandelico che si trova in moltissimi prodotti, come spiegato nel breve approfondimento che segue.

Che cos’è l’acido mandelico

L’acido mandelico è un composto che si ricava dalla mandorla amara. Secondo la guida di Soluzione.Online questo idrossiacido si utilizza moltissimo in campo estetico perché ricco di proprietà benefiche per il derma. Spesso si trova questo componente nei prodotti di bellezza al pari di altre sostanze come possono essere l’acido ialuronico, il retinolo, l’acido glicolico, il collagene etc.

Le proprietà dell’acido mandelico

Il motivo per cui l’acido mandelico è così utilizzato riguarda le numerose proprietà benefiche che vanta. Per iniziare, è perfetto per esfoliare il derma e rimuovere le cellule morte, favorendo quindi il rinnovamento cellulare. Idrata la pelle che risulta quindi più compatta e nutrita. Si usa tanto questo composto perché svolge anche un’azione depigmentante. Con il passare del tempo, è tutto normale che compaiano delle macchie sul derma che fanno apparire il volto invecchiato. Per ridurre la pigmentazione di queste macchie, l’acido mandelico si è rivelato un ottimo alleato.

Aiuta a ridurre anche le cicatrici provocate dall’acne e altre alterazioni della pelle perché regola la produzione del sebo che spesso si alterata aurante l’adolescenza ma non unicamente; basta infatti pensare alle donne in gravidanza o in menopausa che subiscono alterazioni ormonali che possono E presentare il problema dell’acne. Può essere utilizzato in ogni stagione, compresa l’estate perché riesce a proteggere la pelle dai danni provocati dall’esposizione solare.

Come si usa: i trattamenti estetici

Dopo aver capito meglio quali sono le proprietà dell’acido mandelico, passiamo ora a comprendere meglio come si utilizza concretamente per la bellezza del viso. Ci sono infatti diversi trattamenti estetici che fanno ricorso a questa sostanza per ottenere determinati risultati. L’acido mandelico si usa per il peeling. Si tratta di un’operazione che allo scopo di rimuovere cellule morte e sporcizia che si deposita naturalmente sulla pelle ostruendo i pori che non riescono a respirare. È sufficiente stendere un po’ di prodotto su un dischetto in cotone o anche una spugnetta riutilizzabile e tamponarlo delicatamente sul volto. Il prodotto va lasciato agire almeno cinque minuti poi rimosso delicatamente con semplice acqua. La pelle risulterà pulita, purificata e anche idratata. Infatti, spesso non occorre utilizzare una crema idratante perché l’acido mandelico ha anche un effetto lenitivo che evita di causare rossori e irritazioni.

Come anticipato prima, questo componente si utilizza molto anche per il trattamento di acne, macchie scure sulla pelle, rughe, cicatrici e altre imperfezioni o inestetismi con cui molti combattono ogni giorno. Le macchie cutanee vengono schiarite grazie all’applicazione di acido mandelico che fa ringiovanire nel giro di poche settimane. Grazie alle sue proprietà esfolianti, aiuta a riparare le cicatrici dovute all’acne nonché regolarizzare la produzione di sebo, principale responsabile di questo inestetismo. Anche i segni d’espressione e le rughe vengono ridotte grazie al rinnovamento cellulare che stimola la produzione di collagene.

Continue Reading
You may also like...

More in Bellezza viso

To Top