Connect with us

Bellezza viso

Quali attivi ricercare in una crema antirughe?

La scelta della migliore crema antirughe si deve basare anche sulla valutazione degli attivi che ne fanno parte: solo così si può essere certi di trovare un prodotto davvero in linea con i propri bisogni.

Il ricorso a prodotti anti-età è in grado di influenzare il modo in cui la pelle si trasforma con il passare degli anni, a patto che essi vengano utilizzati in maniera regolare. In commercio si possono trovare diverse soluzioni: quelle con effetto antiossidante e antiage lavorano sul lungo termine, mentre quelle con effetto lifting lavorano nell’immediato. In vista di un acquisto, però, è molto importante imparare a leggere l’etichetta e l’INCI, in modo da scoprire il reale valore nutrizionale di ciascun ingrediente. Se è vero che non ci sono prodotti capaci di far miracoli, è altrettanto vero che alcune formulazioni vantano ingredienti la cui efficacia è ormai comprovata. Per esempio le ceramidi, che sono dei lipidi che sono presenti negli strati della pelle più superficiali della pelle. Ma vediamo nel dettaglio anche gli altri attivi indispensabili in una crema antirughe.

Attivi di una crema antirughe: il retinolo

Il retinolo viene annoverato fra i più efficaci ingredienti utili per contrastare l’invecchiamento. Esso svolge un ruolo importante per l’appiattimento delle rughe e agisce sulle cicatrici, sui danni provocati dal sole e sulle macchie della pelle; in più, favorisce la produzione di collagene. Il retinolo è utile anche per chi ha una pelle con tendenza acneica. Fa parte della classe dei retinoidi, che sono derivati della vitamina A che contribuiscono a rendere il tono della pelle più omogeneo, favoriscono la sintesi di collagene e migliorano il ricambio cellulare.

Il collagene idrolizzato

In una crema antirughe, dovrebbe essere presente anche il collagene idrolizzato, un ingrediente che viene ricavato attraverso la riduzione chimica in catene peptidiche meno lunghe del collagene nativo. L’obiettivo è quello di avere dei frammenti proteici con un peso molecolare inferiore che, quindi, possono essere assorbiti attraverso la pelle. Grazie alla presenza di collagene idrolizzato, si hanno a disposizione i mattoni che occorrono per sintetizzare nella pelle nuovo collagene. Inoltre i peptidi che provengono dal collagene hanno la capacità di stimolare il processo che porta alla formazione nell’epidermide di fibre proteiche strutturali nuove. In particolare, si è verificato che i peptidi che contengono l’idrossipirolina e la prolina, che sono caratteristici del collagene idrolizzato, attraverso l’attivazione dei fibroblasti hanno la capacità di promuovere la riorganizzazione extracellulare e la produzione di nuovo collagene.

La vitamina C e la vitamina E

Nel novero degli attivi che non dovrebbero mancare in una crema antirughe ci sono anche la vitamina C e la vitamina E. La prima, come noto, ha un effetto antiossidante, e nella maggior parte dei casi è presente in forma di acido ascorbico. L’ossidazione è causata dal normale invecchiamento e, al tempo stesso, dal danno solare. Nelle creme antirughe sono presenti la vitamina C e altri antiossidanti per fare in modo che le rughe possano essere ridotte, la pelle possa essere levigata e schiarita e le macchie diminuiscano. La vitamina, poi, fa sì che la pelle risulti più tonica in quanto favorisce la sintesi di elastina. Anche la vitamina E ha un effetto antiossidante, soprattutto se combinata con la C, in quanto garantisce una protezione solare naturale alla pelle. Grazie alla vitamina E, le cicatrici vengono ammorbidite e al contempo la pelle resta idratata. Questo attivo può essere impiegato, in associazione al retinolo, come antiossidante lenitivo.

I peptidi

I peptidi sono delle catene di aminoacidi che “spiegano” alla pelle quali sono le proteine che devono essere sintetizzate. La loro presenza in una crema antirughe è finalizzata a fare in modo che le cellule epidermiche siano stimolate a produrre collagene. Alcuni peptiditi svolgono un’azione molto importante perché comunicano ai fibroplasti di sintetizzare una maggiore quantità di collagene. La presenza di più collagene fa sì che la pelle abbia un aspetto più giovane e risulti più soda. Nelle formulazioni delle creme antietà sono molto diffusi i peptidi che servono a potenziare il collagene. Quando la pelle invecchia, le concentrazioni di collagene si riducono in modo naturale. Se si stimola la produzione di questa sostanza, si possono prevenire le rughe più profonde e quelle superficiali.

Continue Reading
You may also like...

More in Bellezza viso

To Top