Connect with us

Benessere

L’Ungheria rilancia il turismo sanitario e termale

terme ungheresi

Chi si è recato in Ungheria non può non aver notato la ricchezza minerale di questo paese. Dalla capitale Budapest fino alla zona del lago di Balaton, l’Ungheria è una terra ricchissima di sorgenti termali e le terme stesse sono diventate parte integrante della quotidianità dei cittadini ungheresi, che invece di andare al bar preferiscono molte volte incontrarsi nei meravigliosi bagni pubblici termali della città.

Il 16 settembre si è tenuto ad Expo Milano un incontro molto speciale presso il padiglione ungherese sul tema dell’Health Industry, presieduto da Ádám Ruszinkó, sottosegretario di Stato per il turismo. Lo Stato vanta, infatti, ben 1.289 fonti termali, e una grande quantità si bagni e SPA riconosciuti come benefici e salutari per l’organismo.

Il convegno ha esposto quali saranno i temi guida che lo Stato ungherese pensa di adottare entro il 2020 per migliorare il suo sviluppo economico, i quali saranno fortemente incentrati sul benessere termale, sull’impiego delle sostanze minerali e sulle attività collaterali legate alle terme. Si tratta di una health industry che può fare del bene al paese e rivalutarlo dal punto di vista turistico. È stimato che il turismo termale è in continuo aumento in tutto il mondo e una terra così ricca di risorse come l’Ungheria non può che incentrare la sua offerta turistica sulle bellezze naturali che possiede.

Tradizione, benessere e ricerca della salute sono quindi i temi che sono stati discussi alla conferenza settembrina che si è tenuta nel padiglione ungherese, la quale ha coinvolto molti esperti del settore e si è proposta come un bel momento per comprendere il potenziale dello Stato ungherese, ma anche per meditare sulla bontà di un’offerta turistica di questa tipologia.



More in Benessere

To Top