venerdì , 28 novembre 2014
Ultime notizie

Il percorso terapeutico per uscire dalla dipendenza affettiva

dipendenza affettivaNel corso dei nostri appuntamenti precedenti abbiamo parlato della dipendenza affettiva e dell’angoscia da abbandono: essa si esprime attraverso una negazione – ovvero un annullamento – di se stessi e della propria persona, tale da compromettere la propria identità all’interno di un rapporto e la durata del rapporto stesso.

A seconda dei sintomi e della loro gravità o frequenza, si può tuttavia riuscire a superare questa patologia o quantomeno a tenerla sotto controllo.

Per uscire dalla condizione di dipendenza affettiva, è opportuno prima di tutto valutare la propria situazione familiare pregressa e comprendere – se è possibile – il fattore scatenante: il paziente che soffre di angoscia da separazione deve essere poi aiutato a riprendere consapevolezza di se e della propria identità e autonomia, sia in relazione a se stesso che all’interno del rapporto di coppia.

Poiché chi soffre di dipendenza tende ad annullare se stesso in una sensazione di completa disistima, è bene aiutarlo a camminare con le proprie gambe, trovando insieme a lui un percorso terapeutico adatto a comprendere i propri errori e acquisire una maggiore consapevolezza della propria identità e della propria persona.

Questo percorso terapeutico può essere difficile ma occorre che la persona che soffre di questa patologia sia determinata ad apprendere un modo di relazionarsi con sé e con gli altri che sia totalmente nuovo e incentrato sui propri valori, i propri diritti, e le proprie opinioni.

(273)

Add Comment Register



Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

banner