giovedì , 21 agosto 2014
Ultime notizie

Anno nuovo, faccia nuova!

ringiovanimentoIl tuo proposito per la fine del 2013 è di ridurre solchi, rughette e rilassamento cutaneo? I nuovi trattamenti antiage nutrono e riparano in profondità la pelle del viso. Guarda in faccia la fine dell’anno. Cosa prevedi? Segni espressivi e rughe in aumento? Prendi in contropiede il tempo che passa e vai all’attacco, puntando su un antiaging adatto a te.

Insomma: anno nuovo, faccia nuova. In commercio trovi trattamenti all’avanguardia e mirati. Funzionano? Gli specialisti assicurano di sì. Grazie alla ricerca in campo cosmetico e all’introduzione di principi di origine biotecnologica, è stata dimostrata l’efficacia degli antiaging contro linee sottili, rughe profonde e rilassamento cutaneo. Il rituale antiage inizia con le creme da applicare la mattina, meglio se con fattore di protezione solare (Spf).

In crescita i prodotti con principi attivi di origine botanica: zuccheri come rhamnose e mannosio, estratti di melograno o uva rossa, burro di karité e argan. Acido ialuronico, collagene e ceramidi completano la ricetta per le pelli più mature. Esistono anche creme da usare indifferentemente mattina o sera: vanno bene fino ai 40 anni, poi è meglio passare a un trattamento specifico per la notte. Dai 30 anni ogni giorno applica un prodotto specifico per le zone delicate del viso, per esempio con estratti di microalghe (stimolano la produzione di collagene) e ceramidi, che rafforzano lo strato più superficiale dell’epidermide. Mentre dormi la pelle è più ricettiva: nutrila e idratala, dopo averla ripulita dalle impurità.

Le formulazioni specifiche per la notte, da usare dopo i 40, contengono acidi grassi come gli omega 3, vitamine, oligopeptidi, ceramidi. Le formulazioni di siero concentrate, adatte alle pelli più mature, vanno applicate prima della crema, anche più volte al giorno. Possono contenere vitamine, acido ialuronico, retinolo. Da fare ogni 7-10 giorni, le maschere sono a base di acido ialuronico, di estratti vegetali o di acque termali. Vanno tenute in posa circa 10 minuti. Da non usare tutti i giorni anche i trattamenti d’urto: super concentrati, a base di acido ialuronico e vitamine, si utilizzano a cicli, di solito di un mese.

(124)

Add Comment Register



Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

banner